HOME

CHIESA DEI SANTI FILIPPO E GIACOMO


La chiesa parrocchiale, intitolata ai Santi Filippo e Giacomo, fu danneggiata durante la grande guerra, ma nel 1921 venne radicalmente restaurata e ampliata su progetto dell'architetto Domenico Rupolo.


La facciata, in origine rivolta a oriente, venne spostata verso la Pontebbana e all'originale stile neoclassico si sostituì il neoromanico.

All'interno, decorazioni di Mario Botter, mosaici di De Tuoni e vetrate di Dinetto.

Dell'edificio originale, è andata perduta la pala dei Santi Titolari attribuita a Palma il Giovane.


Resta il simulacro marmoreo di Sant'Antonio da Padova, opera barocca proveniente dall'oratorio di villa Gritti e il campanile settecentesco progettato da Francesco Zambon.